I vini della Cantina Antonelli

Da sempre la nostra cantina si è caratterizzata per il rispetto dei vitigni più tipici della nostra area di produzione. Il Sagrantino innanzitutto, vitigno autoctono di Montefalco, sul quale stiamo operando un’attenta opera di zonazione, per esaltarne al meglio le sottili prospettive determinate dalle annate e dalle posizioni dei vigneti. Non solo con i due cru “Chiusa di Pannone” e  “Molino dell’Attone”, ottenuti con le uve di due vigne molto diverse per esposizione e conformazione del terreno, ma anche con il classico Montefalco Sagrantino docg, per il quale scegliamo attentamente di anno in anno le migliori parcelle dei nostri vigneti.
Un lavoro analogo lo stiamo operando con il Trebbiano Spoletino. Vitigno di fatto scomparso per anni, ma solo parzialmente dimenticato fino alla sua recente riscoperta, che finalmente ha dato alla nostra zona di produzione la possibilità di produrre anche vini bianchi dalla lunga e interessante prospettiva, oltre ai già conosciuti rossi. Vitigno versatile e sorprendente per i risultati che restituisce in relazione a diverse tecniche di vinificazione a affinamento. Proprio con l’ “Anteprima Tonda”, a base di 100% Trebbiano Spoletino, abbiamo per la prima volta testato anfore, sia di ceramica che di terracotta.
Completano l’insieme dei vitigni a bacca rossa il Sangiovese e altri tipici del centro Italia, importanti per l’uvaggio del Montefalco Rosso doc della versione Riserva, e il Grechetto per quanto riguarda i bianchi.